Senza Lattosio vegan Senza Uova difficulty time cooking-method category yield

“Uova” in trippa: la ricetta vegana

Uova in trippa

Siete a corto di idee per la cena? Ho io l’idea giusta per un secondo piatto veloce, sfizioso e allo stesso tempo molto semplice da preparare.

Le mie “uova” in trippa sono una ricetta veloce e buonissima ispirata ad un classico della mia regione d’origine, un luogo d’Italia ricco di sapori e tradizioni culinarie davvero uniche…le Marche!

Ed è dall’esperienza maturata in questi anni in cucina che ho deciso di dare una svolta “green” a questo piatto, riproducendolo in chiave 100% vegetale 🌱.

Nella mia dispensa non può mai mancare la farina di ceci, un’alternativa ai classici legumi in scatola con la quale si possono realizzare veramente moltissime ricette sane e buonissime. In questo caso l’ho utilizzata per creare una sorta di frittata sottile che ho poi tagliato a striscioline condendole con un sughetto delizioso😋!

Le “uova” in trippa sono un piatto proteico e gustoso che accompagnato a delle fette di pane tostato, renderanno la vostra cena un vero e proprio successo!

Inoltre sono adatte a tutti poiché sono senza uova, senza glutine e completamente vegetali!

Prepararle è facile vediamo come…

Uova in trippa

“Uova” in trippa: la ricetta vegana

Ingredienti

per la frittata di ceci

per il sugo

Vi servirà

Procedimento

per la frittata

  1. In una ciotola ponete la farina di ceci, il sale, il pepe e aggiungete l'acqua amalgamando il tutto con una frusta così da ottenere una pastella liscia ed omogenea senza grumi.

    Aggiungere l'acqua alla farina di ceciAggiungere il saleMescolare la pastella con una frusta
  2. Mettete poi a riscaldare sul fuoco 4 cucchiai di olio in una padella antiaderente del diametro di 24 cm; quando sarà ben calda versate tutta la pastella preparata in precedenza e coprite con il coperchio.

    Versare la pastella in padella
  3. Cuocete a fuoco medio-basso fino a che sulla superficie della frittata non cominceranno a formarsi delle bollicine d'aria; quando sarà possibile staccarla dal fondo della padella, giratela aiutandovi con un piatto o come ho fatto io semplicemente con il coperchio.

    Girare la frittataFar dorare la frittata da entrambi i lati
    Per girate la frittata aiutatevi con il coperchio per evitare di romperla.
  4. Una volta girata, cuocete ancora qualche minuto senza il coperchio, spegnete e fate scivolare la frittata su un tagliere lasciandola raffreddare.

  5. per il sugo

    In un tegame mettete a riscaldare due cucchiai di olio extravergine d'oliva e soffriggete la cipolla, il sedano, la carota e l'aglio tritati finemente.

    Soffriggere le verdure
  6. Fate rosolare il tutto per alcuni minuti a fiamma vivace, dopodichè aggiungete la passata di pomodoro insaporendola con il sale, del peperoncino in polvere (per un gusto piccante), due foglie di salvia e qualche fogliolina di basilico fresco; lasciate cuocere a fuoco basso con il coperchio per 20 minuti mescolando di tanto in tanto.

    Aggiungere la passata di pomodoro
  7. Nel frattempo riprendete la frittata lasciata raffreddare sul tagliere e con un coltello ben affilato, tagliatela a strisce di 1 cm di larghezza (come fossero delle pappardelle).

    Tagliare la frittata a striscioline
  8. Quando il sugo sarà pronto, versate al suo interno la frittata tagliata a strisce e mescolate delicatamente.

    Condire con il sugo
  9. Componete il piatto trasferendo il tutto in una ciotola in terracotta o in un piatto fondo, guarnite con una fogliolina di salvia e se gradite con una spolverata di formaggio grattugiato a scelta.

  10. Servite le "uova" in trippa calde accompagnandole con del pane tostato.

    Uova in trippa